fbpx
ansia da esame

Ansia da esame

L’ansia da esame si verifica con più frequenza nei periodi della vita in cui sono presenti anche altre sfide, spesso legate alla crescita e all’indipendenza, come per esempio il trasferimento in un’altra città o l’allontanamento dalle figure genitoriali. Può presentarsi anche senza queste cause esterne ma in associazione a convinzioni negative legate all’immagine di sé e alla propria autostima. Capita più frequentemente in momenti di insicurezza e di fragilità, per esempio all’inizio di un percorso universitario o quando non ci si conosce abbastanza o non ci si è messi abbastanza alla prova.
Provare e ottenere risultati positivi incoraggia infatti a generare un’idea di se stessi come persone abili e capaci in situazioni di apprendimento e di esame, anche nel caso in cui i risultati ottenuti non siano esattamente all’altezza di quanto sperato. L’importante è mettersi alla prova.

Come si manifesta l’ansia da esame?

L’ansia da esame si può manifestare con sintomi fisici, come accelerazione del battito cardiaco e alterazione della frequenza respiratoria nel periodo pre-esame, quindi come ansia anticipatoria che provoca anche insonnia e irrequietezza. In prossimità dell’esame i sintomi si possono intensificare con sindromi gastro-intestinali, senso di affaticamento e senso di impotenza, i quali possono raggiungere livelli così elevati da portare all’evitamento della prova e quindi dell’esame, scritto o orale. In fase post-esame si può sperimentare un senso di vuoto, insoddisfazione e grande spossatezza.

Come superare l’ansia da esame?

E’ bene ricordare che l’ansia è un segnale di allarme ma anche un’energia che ci segnala l’importanza di un obiettivo e il suo valore per il nostro percorso di vita. Quindi non è opportuno respingerla ma accoglierla come una messaggera della nostra volontà e della nostra motivazione nel portare a termine un compito.

Indagare la propria ansia come segnale di allarme ci aiuta invece a interrogarci su cosa manca per giungere al nostro obiettivo.
Se vuoi aiutare la tua autostima e quindi aiutare la tua mente a ridisegnare un’immagine delle tue capacità più aderente alla realtà e più capace di concretizzare i propri obiettivi, devi innanzitutto provare e immergerti nell’azione. Quindi…

1. Impostare una strategia

L’ansia, come anticipato, è segno che manca qualcosa o che qualcosa va aggiustato e raddrizzato per giungere al nostro scopo. Potrebbe essere il perfezionismo, che ci porta a concentrarci troppo sui dettagli, o una generica fretta che ci imporrebbe di memorizzare tutto e in poco tempo.
E’ quindi fondamentale impostare una strategia. Per esempio, valutare di quante ore e quanti giorni abbiamo bisogno per leggere appunti e libri (anche contando il numero delle pagine da suddividere nei vari giorni!) e organizzare un calendario, ricordando di tenere liberi i due giorni prima dell’esame, da impiegare con un ritmo più lento e magari solo per il ripasso.

2. Tecniche immaginative e di rilassamento

Sarebbe interessante anche sperimentare tecniche immaginative che aiutino a visualizzare gli obiettivi già raggiunti nel nostro futuro a breve termine oppure tecniche di respirazione da impiegare nei momenti critici e tecniche di rilassamento che comunichino al corpo che tutto va bene e che non c’è nessuna minaccia alla sopravvivenza.

3. Stili di vita

A cornice di tutto ciò, sarebbe necessario ovviamente condurre una vita sana dai ritmi regolari, facendo attenzione all’alimentazione, a concedersi spuntini energetici durante le fasi più intense dello studio, e regolarizzando gli orari di sonno e di veglia. Importante quindi andare a letto e svegliarsi alla stessa ora, così come assumere i pasti in orari regolari.

 

Ritieni di essere una persona ansiosa? Vorresti conoscere meglio anche altri aspetti della tua personalità?

 

Obiettivo della consulenza sarà avere una panoramica dei più probabili aspetti di forza e debolezza della tua personalità.
In ogni caso, riceverai suggerimenti pratici per le difficoltà di cui vorrai parlare in seduta.

Ricevi via mail il test di personalità online e una mia consulenza di 45 minuti a 70 euro. La consulenza psicologica avverrà in videochiamata oppure in studio a Bologna. 

Fasi per il Test di personalità + consulenza di 45 minuti a 70 euro:

1. Pagamento tramite bonifico entro il giorno prima dell’appuntamento.

Estremi per effettuare il bonifico:

Intestatario: Romina Rimondi
IBAN: IT02F0760102400000057188088

Si ricorda di inviare copia di avvenuto bonifico.

2. Inviare i dati anagrafici per la fatturazione (nome e cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale, indirizzo di residenza) e i dati del pagamento alla email: info@psicologaonline.info.

3. Riceverai una mia mail entro 24 h per fissare l’appuntamento.

4. Farai un test online di 30 minuti e in seguito parleremo insieme dei risultati.

Fatturazione della consulenza

Per la prestazione verrà rilasciata una FATTURA DETRAIBILE del 19% AI FINI FISCALI come prestazione sanitaria, che verrà inviata tramite posta elettronica.