fbpx
Consulenza psicologica via mail

Consulenza psicologica via mail

Domande e risposte sulla consulenza psicologica via mail

Quando scegliere una consulenza psicologica via mail?

La consulenza psicologa via mail è adatta per questioni di modesta complessità.
La consulenza psicologica via mail è la scelta adatta per chi ama scrivere e riesce ad esprimersi bene nella forma scritta. Mi riferisco con ciò non all’abilità di produrre testi apprezzabili dal punto di vista estetico-letterario ma al fatto di sperimentare una relativa facilità nel raccontarsi scrivendo, o anche sperimentare piacere nel farlo. Infatti per queste persone la scrittura può essere considerata un mezzo per sondare le proprie idee e crearne di nuove, giungendo a nuovi livelli di consapevolezza già nell’atto stesso della scrittura.
Gradisco allegati come fotografie, testi, immagini, disegni o altro materiale ritenuto utile per la presentazione e l’analisi della situazione personale.

A cosa serve una consulenza psicologica via mail?

La consulenza via mail serve ad avere un supporto informativo e un primo orientamento all’interno della problematica vissuta e un parere professionale sui possibili percorsi da intraprendere per affrontare la problematica. Può essere utile per rompere il ghiaccio nel caso in cui inizialmente si desideri non avere un contatto diretto con il professionista.

Come funziona la consulenza psicologica via mail?

La possibilità della consulenza psicologica via mail è subordinata alla mia valutazione della situazione per cui viene richiesta la consulenza.

  1. Inviami il tuo indirizzo mail tramite il modulo in Home page o scrivimi a info@psicologaonline.info;
  2. Compila e firma il modulo Consenso Informato e Privacy che ti invierò via mail e invialo scansionato insieme alla copia della tua carta di identità sempre all’indirizzo info@psicologaonline.info;
  3. Compila il questionario per la consulenza via mail;
  4. Entro 24 ore dalla ricezione della mail, ti comunicherò gratuitamente se posso esserti di aiuto tramite mail o se invece ti consiglio di partire con una videoconsulenza o consulenza telefonica o da una consulenza in studio quando possibile.
  5. Dopo la ricezione della mia conferma potrai procedere al pagamento tramite bonifico bancario, come indicato nella mail che ti invierò;
  6. Potrai poi procedere a scrivere la tua prima mail.

Come deve essere scritta la mail e cosa comprende?

La mail deve essere di ameno 1000 parole.

Deve presentare le seguenti informazioni:

– descrizione di te stesso/a, come ti vedi e come ti descrivono gli altri;
– il tuo ambiente sociale e le tue relazioni;
– lavoro e studi;
– eventuali precedenti trattamenti psicologici e risultati ottenuti.
Inoltre deve spiegare bene:
– la situazione per cui richiedi la consulenza;
– da quanto dura;
– che effetti negativi provoca e in quali ambiti di vita;
– come si è evoluta nel tempo;
– cosa vorresti cambiare.

Se la consulenza psicologica richiesta via mail non dovesse riguardare se stessi, bisogna indicare anche l’età e il sesso della persona cui si fa riferimento, oltre al tipo di rapporto esistente.

Ti risponderò entro 48 ore con una mail a cui dedicherò almeno 50 minuti. Potrai rispondermi con le tue osservazioni e riflessioni, a cui replicherò con un’ultima mail.

Quanto costa e cosa comprende la consulenza psicologica via mail?

Come indicato nel mio tariffario, la consulenza psicologica via mail comprende 1 scambio di mail, ovvero 2 mail da parte mia per un costo di euro 50. E’ replicabile al massimo una volta, per un totale di 4 mail da parte mia. E’ possibile anche prenotare direttamente due scambi di mail (4 mail da parte mia) al costo di 90 euro.

La consulenza psicologica via mail è detraibile?

La consulenza psicologica anche a distanza ed i servizi di sostegno, abilitazione e riabilitazione psicologica sono prestazioni sanitarie e pertanto esenti da IVA e detraibili in sede di dichiarazione dei redditi. Al termine della prestazione riceverai regolare fattura o ricevuta.

Che garanzie offre il servizio di consulenza via mail?

Il servizio viene offerto nel rispetto del Codice Deontologico degli psicologi italiani.

I servizi psicologici offerti via mail sono conformi alle Linee Guida per le consulenze psicologiche via internet e a distanza definite dal Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi. Tutti i messaggi scambiati saranno raccolti e archiviati nel rispetto della privacy e costituiranno un importante resoconto storico del lavoro svolto e dei progressi ottenuti.

I dati forniti ed il contenuto delle consulenze saranno rigorosamente riservati e saranno utilizzati unicamente per lo svolgimento dell’attività professionale legata alla richiesta dell’utente. Tutti i dati trasmessi sono protetti dal segreto professionale.

Qual è l’efficacia delle prestazioni psicologiche a distanza?

Ricerche svolte a livello internazionale dimostrano che le consulenze e i trattamenti psicologici a distanza sortiscono effetti paragonabili alle prestazioni psicologiche in presenza. Per approfondire le fonti scientifiche, puoi leggere il mio articolo sull’efficacia delle prestazioni psicologiche a distanza.

Quali sono i vantaggi della consulenza psicologica via mail?

Questa modalità permette di avere tempo e agio per organizzare le idee con calma e nella maniera più completa. Permette primariamente di prendere coscienza della propria situazione e della necessità di un aiuto esterno. Grazie al fatto che si tratta di una modalità asincrona di comunicazione, la stesura per iscritto dei propri vissuti permette di focalizzare meglio pensieri ed emozioni, talvolta facilitando l’insorgere di nuove idee ed associazioni. Inoltre, poter rileggere la risposta dello psicologo permette di riflettere profondamente e giungere a nuovi punti di vista.
Inoltre, la consulenza psicologica via mail permette di contattare lo psicologo a distanza senza la necessità di utilizzare programmi specifici, senza un appuntamento e senza dover dedicare un tempo predefinito all’incontro.

Quali sono gli svantaggi della consulenza psicologica via mail?

Il limite della consulenza psicologica via mail è dato dall’impossibilità di un riscontro immediato, essendo un mezzo di comunicazione di tipo asincrono, in cui cioè passa del tempo tra domanda e risposta. Inoltre, mancando gli elementi non verbali della comunicazione, come le espressioni del viso, il tono e ritmo della voce, la comunicazione ne risulta impoverita in quanto questi elementi aggiungono informazioni riguardo a quanto desidera comunicare la persona, oltre ad essere di sostegno.

Cosa non è la consulenza psicologica via mail?

La consulenza psicologica via mail non costituisce psicoterapia, non produce diagnosi e non sostituisce il colloquio psicologico in presenza.

>> Compila il modulo per prenotare una consulenza psicologica via mail